Storia di sesso del servo di mia madre

MI SONO NASCOSTO E HO SPIATO MIA MADRE!!

Sachs leggere le storie

Per la scuola ci sarebbe stato tempo ed in ogni caso era in pari con lo studio, fin da bambino era stato uno dei migliori e non sarebbero stati certo un paio di mesi di assenza a fiaccare la sua media. I rapporti con la madre e il padre avevano riassunto una parvenza di normalità, sebbene gli sguardi della donna ogni tanto virassero ad una dimensione nascosta e proibita. Occhiate furtive, quando il marito era distratto e il figlio inerme. I giorni e il viaggio erano noti a entrambi e il calendario, a poco a poco, scorreva verso quelle ore fatidiche.

La valigia pronta, un bacio alla moglie e la porta che si chiude dietro le spalle, suo padre era partito e Giorgio dopo averlo padre si diresse verso camera propria. Quella tensione che come una lama sembrava pendere sopra le loro teste si era sciolta. Arrivata la sera videro un filmetto in televisione assieme sul divano. Il suo sguardo era di nuovo serio e teso. Stava scrutando gli occhi del figlio. Il sorriso che fino a poco prima aveva il giovane si era spento come un lumicino durante una folata storia di sesso del servo di mia madre vento.

Persino la tv sembrava non emettere suoni. La notte era su di loro. Fuori faceva freddo ma tanto Giorgio non sarebbe uscito. Faceva ancora fatica a camminare con la stampella ma di sicuro la situazione era migliorata di molto rispetto ai primi giorni, i suoi problemi restavano in doccia dove si richiedeva che i gessi fossero ricoperti di nilon, per fortuna uno sgabellino sistemato nella cabina gli permetteva di stare seduto e non forzare la gamba.

Melania osservava il corpo nudo del figlio con consapevole soddisfazione, sebbene alcune parti fossero nascoste dai gessi e dal nilon, la tonicità e la giovinezza di quelle linee erano per lei miele.

Il giovane era davvero bello per la sua età e in cuor suo stava realizzando il motivo per il quale era caduta tra le sue braccia quella notte. Il ventre piatto, solo una leggera peluria sul pube e un pene assolutamente fantastico, scendeva oltre i testicoli tondi e rilassati lasciando la cappella parzialmente scoperta al naturale.

Poche ragazze gli avrebbero resistito dopo averlo visto sotto la doccia con la pelle bagnata e lucente. La voglia di assaggiare ancora quel corpo si era ridestata, per un mese non aveva pensato ad altro che al sesso che storia di sesso del servo di mia madre fatto. Dopo essere tornata in camera da sola attese che suo figlio lasciasse il bagno libero.

Mealania piangeva abbracciando il figlio attorno alla vita, la sua testa appoggiata sugli addominali del ragazzo. Dopo qualche istante lui prese ad accarezzarle la tersta. Le parole gli uscirono mentre si sedava sul letto con la madre sempre avvinta. Sembravano ancora madre e figlio in certi momenti, in altri solo due amanti con la voglia di godere a vicenda. La donna prese a baciare le labbra carnose del figlio mentre con la destra prese il lento ritmo della sega.

Dal canto suo Giorgio stava palpando le tette di sua madre da sotto la maglia, sentiva la punta dei capezzoli sotto le sue dita diventare sempre più dure. La situazione era ormai calda a sufficienza per andare oltre. Melania interruppe il suo lento ritmo e con un gesto leggero si mise a cavalcioni sopra suo figlio. Il cazzo del figlio, ormai impaziente e con la punta umida di gocce di presperma non aspettava altro che di entrare in storia di sesso del servo di mia madre panetto di burro.

Erano in una dimensione quasi meditativa del loro rapporto. Un rivolo di seme scese tra le cosce sode della donna, alzatasi per ripulirsi e sfilare gli ultimi indumenti si accorse che il figlio era venuto come solo un ragazzo sano e vigoroso poteva fare. Gli prese i testicoli in mano mentre si godeva il sapore misto dei suoi umori e del seme, dolce come il nettare, che imbrattavano la cappella.

Neanche cinque minuti erano passati dalla loro fugace prima schermaglia che la spada era di nuovo pronta a combattere. Con un solo braccio a tenerlo sul letto riusciva a penetrare la madre con velocità e potenza, senza allentare il ritmo in nessun modo. La stava riempiendo più a fondo che poteva, spingendo il pene fino alla radice della vagina. I testicoli del ragazzo battevano contro di lei come nacchere impazzite mentre gocce di sudore scendevano dal viso del giovane che col respiro affannato la guardava negli occhi senza abbandonarla per un istante.

Quanto era bello suo figlio e quanto le stava piacendo quel rapporto. La loro danza selvaggia non accennava a finire. Giorgio era agli sgoccioli, continuando a lavorare il suo petto Melania lo aveva praticamente accecato dal piacere e ora sentiva i suoi rantoli sempre più acuti ad ogni colpo.

La madre strinse le gambe attorno alle storia di sesso del servo di mia madre del ragazzo, favorendo spinte ancora più profonde. Maria ma quanti anni fa ti sei fatta rompere il buco del culo, per non parlare della figa bella porcoma.

Continua… Bardo del piacere I lettori che hanno letto questo racconto, hanno letto anche: Giorgio e sua madre — Parte 1 — Il regalo inatteso Giorgio e sua madre — Parte 2 — Devozione materna Passione Pericolosa Un amore estivo Il Camerino — Parte 2 Il mio ex fidanzato Massaggio a quattro mani Mentalità aperta in famiglia Le banche non sono mai in crisi Gelosia di figlio Il gioco del dado tra fratello e sorella Una cognata incinta diventa una milf bollente.

Voto: 43 storia di sesso del servo di mia madre, average: 4,40 out of 5. Tags: incesto italianomadre e figliomamma italianaracconti erotici gratisracconti erotici incestoracconti erotici italianiracconti incesto gratissesso madre e figlio. Posted novembre 21, at AM. Posted novembre 21, at PM. Posted novembre 22, at AM. Posted novembre 22, at PM. Ti piace come succhia mia moglie voi continuate io mi sego porconi. Vieni enzo mia moglie sta succhiando x men vuoi che telo succhio io?

Grazie enzo sono bravo a sbocchinare suk suk suk suk slurp mm che minchia che ai porcoooo. Posted febbraio 17, at AM. Posted novembre 23, at AM. Posted novembre 23, at PM. No lasciamo perdere poi si vedra siamo andati via troppo pedofili e cera chi bestemmiava.

Lo vogliamo il tuo cazzo ai sentito qualcuno come gianni o il lele? Porco mi fai segare ti voglio fare 1 gran ponpino mi piace la tua minchia. Mentre sborri dentro mia moglie io ti lecco i coglioni mmmmm mi piaci porcone. Lasciala fottere a enzo a mia moglie tu mettimela in culo a me dai porco. Enzo fottiti mia moglie che alex mi ronpe il culo o voglia di cazzo grosso.

Si storia di sesso del servo di mia madre te la succhio volentieri suk suk suk suk io sono bravo a fare ponpini con ingoio. Posted novembre 24, at AM. Vi voglio succhiare i vostri cazzi prima che vi fottete maria in doppia culo e figa ok? Posted agosto 18, at AM.

Lascia un commento Annulla risposta Il tuo indirizzo storia di sesso del servo di mia madre non sarà pubblicato. Commento Nome. Belle troie esclusive. Copyright Racconti Erotici di Pornoitaliano. All Rights Reserved.